Cupcakes di Santa Martina

Già dal titolo si capisce qualcosina. Questi sono stati “il dolce” per festeggiare il mio onomastico, festeggiato praticamente ieri (31 gennaio, a San Ciro); la giornata del 30 gennaio è stato un giorno come un altro: studio per gli esami, università per dei risultati e poi farmacia per tirocinio, il tutto contornato da un tempaccio orrendo (pioggia ininterrotta con qualche “spruzzo” di grandine ogni tanto). Resoconto della giornata: tanta stanchezza ma tanto desiderio di fare IL dolce per il giorno seguente, diciamo per “festeggiare” (è un modo di dire); la voglia di rifare questi dolcetti era tanta, dal momento che li considero come il mio cavallo di battaglia, il risultato è sempre garantito. Sono sofficissimi e mantengono questa sofficità anche per qualche giorno in più rispetto al normale, ed è anche per questo che personalmente li adoro. La ricetta originale è sempre quella di mia nonna, ma ovviamente per garantire una maggiore resa l’ho modificata, aggiungendo piccoli accorgimenti che migliorano poi il risultato finale.
Sono ottimi come colazione, come spuntino e per soddisfare una voglia momentanea di dolce e poi sono molto versatili per due motivi:
1) si possono realizzare a qualsiasi gusto!!
2) si possono usare per altre ricette, e piano piano vi spiego il perchè! 😉
Per decorarli poi ho voluto sperimentare un nuovo frosting, buonissimo ma che devo un pò aggiustare per migliorare il sapore e la dolcezza, e con qualche decorazione in pasta di zucchero.
E allora, iniziamo a parlare più nel dettaglio di questi soffici cupcakes 😀

2015-01-31 16.56.16

Ingredienti per base:
2 uova,
250 g farina 00,
180 g zucchero,
2 cucchiai di fecola di patate,
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio,
180 mL di Limoncello (sostituibile con qualsiasi altro liquido come latte, liquore al cioccolato, succo di frutta, succo di arancia e altri ancora),
150 g burro,
1 bustina lievito per dolci,
1 bustina di vanillina,
succo di limone (qualche goccia).

Ingredienti frosting:
200 g Philadelphia,
50 g burro,
300 g zucchero a velo,
200 g cioccolato bianco,
succo di limone.

Per decorare:
circa 100 g di pasta di zucchero (in questo caso ho usato quella della Paneangeli, molto buona!!)
Coloranti alimentari per dolci in gel (sempre quelli della Paneangeli) blu, giallo e rosso, q.b..

2015-01-31 16.53.13

Procedimento:
iniziamo a preparare la base, sbattendo le uova con zucchero, vanillina e qualche goccia di limone spremuto; continuando a mescolare aggiungere il burro ammorbidito aggiungendo un pezzetto alla volta, e aspettando, dunque, che quello precedente si sia mescolato omogeneamente al resto dell’impasto. A questo punto aggiungete gli ingredienti secchi (farina, fecola, lievito e bicarbonato), alternando con il Limoncello, e continuate a mescolare fino a quando non avrete un bell’impasto omogeneo e liscio e profumatissimo!!
E qui mi sono divertita ad inaugurare lo stampo per muffin: inserite in ciascuno alloggio un pirottino di carta e aggiungete un cucchiaio di impasto. Infornare in forno caldo e cuocere a 180°C per circa 25 minuti (anche in questo caso vale sempre la prova stecchino/spaghetto). Con questa ricetta ne escono circa 20. Confesso: anche nella scelta del pirottino mi sono divertita, la scelta è mooooolto vasta data la mia fissazione per questi deliziosi involucri; fissazione contro cui mia madre e mia sorella si battono continuamente e per cui perdono ogni volta che mi vedono tornare a casa con una confezione di pirottini con una decorazione o di misura diversa. Mi chiedo se riuscirò mai a consumarli tutti in questa vita: forse….NO!! XD
*quelli della foto sono solo una parte di tutto l’armamentario di pirottini!! 😉

2015-01-31 16.56.45

Ora,torniamo seri ed iniziate a preparare il frosting: sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco, e intanto sbattere il burro con il formaggio, aggiungendo gradualmente lo zucchero. Incorporare il cioccolato bianco e mescolare per uniformare il tutto. Alla fine aggiungete il succo di mezzo limone (per contrastare con un pò di acidità la dolcezza dovuta a zucchero e cioccolato bianco) e amalgamate.
A questo punto, passiamo alle decorazioni: vi servirà circa un 100 g di pasta di zucchero, ovviamente la quantità dipende da quanti cupcakes decidete di sfornare. Formate delle palline che colorerete del colore che vi serve: in questo caso le ho colorate di giallo, rosa e verde (per il verde mescolare giallo e blu): l’intensità del colore la decidete aggiungendo o meno altro colorante.

2015-01-31 14.04.25
Stendete la pasta dello spessore di circa 3-4 mm e tagliate le formine con gli stampi, scegliendo la decorazione a vostro piacere: per questa volta ho deciso di fare dei fiorellini (che poi ho modellato usando un apposito strumentino, ma si può usare anche uno stuzzicadenti, tipo quello usato per gli spiedini) come quelli nella foto sottostante, dei limoni, modellati a mano e poi facendo i puntini sempre con quell’attrezzino, e infine dei riccioli (fatti con un filo di pdz arrotolato lungo uno stuzzicadenti).
Una volta completate anche le decorazioni, lasciate asciugare.

2015-01-31 14.03.31

Torniamo ai cupcakes e tagliamo via la montagnella che di solito si forma durante la cottura, per avere una superficie dritta per quando poi metteremo la crema: le parti che togliete non le buttate!
Decorate i cupcakes, guardateli con immensa soddisfazione e felicità, fotografateli come se fossero un bel modello che posa solo per voi, e poi gustateli in compagnia (ma anche se da soli, non si offendono 😛 ).
Con le montagnelle tagliate e con il frosting rimasto, aggiungendo qualche biscotto sbriciolato sono riuscita anche a fare dei cake pops ricoperti al cioccolato fondente!! Mooooolto buoni!! 😛

2015-01-31 18.19.08

Le modifiche che sono state apportate stanno nell’aggiunta di fecola di patate (che rende l’impasto più soffice, nei biscotti da una maggiore friabilità ed è ottima per ottenere delle creme super leggere, soprattutto per quelle senza uova), e del bicarbonato che, usato insieme al limone (ma ancora di più con l’acido tartarico- o cremore di tartaro-), da un ulteriore piccolo aiutino  alla lievitazione intrappolando più aria all’interno dell’impasto.
Altre modifiche che si possono fare sono nell’abbinamento tra gusto del cucpcake e gusto del frosting/crema la burro: ad esempio sarebbe l’ideale anche provare amarena e cioccolato bianco, arancia e cioccolato al latte/fondente, amarene e mandorle, e chi più ne ha più ne metta!! C’è solo l’imbarazzo della scelta poi! 😀

2015-01-31 16.54.41
Spero di essermi spiegata bene per i vari procedimenti, è molto più semplice a dirlo che a scriverlo…eheheh 😀
A questo punto vi auguro una buona domenica e vi do appuntamento alle prossima ricetta!!
A presto!! 🙂

Annunci

10 thoughts on “Cupcakes di Santa Martina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...