Il budino dei ricordi…

Devo essere sincera, ho pensato e ripensato a quello che avrei dovuto e voluto scrivere in questo articolo/ricetta… ci sono tante cose da dire e da raccontare, ma penso proprio che inizierò col raccontarvi il perchè del titolo.
“Il budino dei ricordi”, beh forse qualcosa già si capisce: è  il budino che mia nonna ha sempre preparato per la famiglia, il dolce a cui nessuno diceva mai “No”, dolce al punto giusto, una bella botta di zuccheri (e credo proprio anche di calorie). Il dolce che riuniva tutta la famiglia intorno alla tavola e che inchiodava mia nonna alla cucina. Quello stesso dolce che mi rendeva felice quando tornavo da scuola e lei, mia nonna, mi diceva che lo aveva preparato.
Sai nonna, ogni volta che ti guardavo mentre lo preparavi, i passaggi per me erano sempre difficili da capire… proprio così,  la guardavo come  se fossi incantata, cercavo di capire la sequenza di tutti i passaggi, ma puntualmente mi perdevo in qualcosa, o per distrazione o per scoraggiamento. Ma ora, che mi sono ritrovata senza di te a prepararlo, lo sconforto mi è venuto ancora di più.  La paura di sbagliare era tanta, l’ incertezza dei passaggi, delle dosi mi assaliva, ma per fortuna è andato tutto bene. Mi cullo nel pensiero che forse da lassù mi hai guidata e accompagnata affinché riuscisse proprio come riusciva a te.
Non ho mai avuto il tempo di fermarmi e stare al tuo fianco per farmi insegnare realmente e praticamente come prepararlo, sono riuscita solo a farmelo spiegare da te e a farmi dare la ricetta…di questo un pò mi pento, ho sempre dato troppa importanza allo studio, all’università, agli altri in generale, e alla fine mi sono persa uno di quei momenti che sarebbe stato il più importante di tutti.
Spero che ora, da lassù tu sia contenta e fiera di come sia venuto questo “budino brasiliano” (come lo chiamavi sempre tu).
Bene, ora che ho finito con questa introduzione penso si sia capito il motivo della mia lunga assenza dal blog, e un pò  da ovunque (anche nella vita “reale”)…. ho avuto il tempo di riflettere su tante cose, accadute e che verranno.
Ho ascoltato il consiglio di un amico: “ti posso consigliare di fare un budino tutto tuo e che potrebbe piacere a lei. Sarebbe un omaggio adatto a lei ed una cosa che ti lega comunque in modo speciale a lei!“.
Ecco, ho ascoltato questo consiglio, e dopo aver raccolto il morale dal pavimento, ho impiegato tutta la mia buona volontà, la mia passione in questo dolce di cui avrò sempre voglia di mangiarne una fetta e che mi legherà sempre a mia nonna.

2015-02-21 17.52.53
La preparazione di questo budino alla fine è abbastanza semplice, bisogna sempre stare attenti a mantenere le temperature giuste e sopratutto, mantenere la calma 😛 .
Il risultato addensa l’ anima  e scalda il cuore, soprattutto se lo mangiate con chi tanto amate.

E allora…. let’s go!!!

Ingredienti:
3 tuorli;
397 g latte condensato;
397 g latte parzialmente scremato;
3 cucchiai di farina;
8 cucchiai di zucchero;
2 cucchiai di acqua.

2015-02-21 16.13.57

Procedimento:
Iniziate sbattendo i tuorli e aggiungendo gradualmente il latte condensato e il latte. Aggiungere la farina, setacciata ovviamente, e continuare a mescolare. Per pesare il latte, usate stesso il contenitore del latte condensato. A questo punto, ci saranno dei grumi che potrete eliminare facilmente con il frullatore ad immersione, frullando per qualche minuto, 2-3 minuti in tutto.
Per preparare il caramello, ponete in un pentolino con fondo spesso, lo zucchero e fatelo fondere, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo l’ acqua: in questo caso potete aggiungerla calda ma anche fredda, in tal caso fate attenzione perché schizza e potreste scottarvi.
Una volta sciolto tutto lo zucchero e ottenuto il caramello, versatelo nello stampo che userete per il budino: io ho usato una pentola di ceramica bianca. Lo stampo deve essere caldo, infatti prima di versare il caramello riscaldatelo sotto al forno per circa 15 minuti, a bagnomaria (giusto il tempo che impiegate per fare il caramello). Dunque, versate il caramello, e fatelo aderire su tutte le pareti, versate il composto e cuocere a bagnomaria in forno caldo a 180°C per circa 40- 45 minuti, o comunque fino a quando non si rassoda e  la superficie si scurisce  un pochino. Una volta cotto, lasciatelo in forno spento per altri 15 minuti.

2015-02-21 17.54.06
Quando lo sfornate, capovolgetelo in un piatto da portata, facendo cadere tutta la salsina al caramello che si è formata durante la cottura. Con il caramello rimasto sul fondo dello stampo, potete fare delle decorazioni da porre sul budino.
Prima di mangiarlo, lasciatelo raffreddare qualche ora in frigo. Ricordo che quando lo faceva mia nonna lo mangiavano anche tiepido perché non riuscivamo a resistere e ad aspettare, ma vi assicuro che freddo è una bontà unica al mondo… provate e fatemi sapere 😀

2015-02-21 17.51.32
Per quanto  riguarda il latte, ovviamente potete usarne di qualsiasi tipo: latte di riso, latte di mandorla (questo lo devo provare assolutamente), latte di soia, latte di cocco (pure da provare), e via dicendo. In pratica una ricetta abbastanza versatile per gli intolleranti al lattosio. Spero di avervi dato almeno una buona idea in questo modo 🙂 sempre felice di aiutarvi!!! 😀
Con gli albumi che avanzano potete fare dei buonissimi biscottini al cocco e cioccolato fondente, la cui ricetta ve la spiegherò appena possibile e appena l’avrò migliorata, tutta per voi!! Intanto vi lascio un assaggino!! 😛

2015-02-21 19.06.10
Detto e scritto ciò, questo articolo lo dedico a mia Nonna Luisa, la cui presenza nella mia vita mi ha fatto crescere, presenza di cui avrei voluto godere ancora per tanto tempo, ma ciò non sempre è possibile, perché come dico sempre, tutti siamo solo di passaggio…

Ciao Nonna, grazie per tutto!!!

Annunci

4 thoughts on “Il budino dei ricordi…

  1. Pingback: Torta fiorita di compleanno | Kitchen Impossible

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...