Diversamente Babà!

Questa volta andiamo di rustici! Ogni tanto devo pur accontentare chi ama il salato e i rustici…eheh 😄
Il babà rustico è ormai diventato parte integrante della mia famiglia: lo preparo sempre in occasioni di festa, compleanni, onomastici, pasqua, scampagnate e anche per soddisfare semplicemente le richieste di mia sorella, che si è particolarmente affezionata a questa ricetta! 😀
Ma perchè si chiama babà? Cos’ ha del babà? Eppure non c’è rhum, non c’è crema, non ci sono fragole :O !! Molti mi chiedono…Beh questo rustico si chiama babà per il semplice fatto che, una volta cotto, all’interno si presenta come il classico babà dolce, con le stesse alveolature (meglio visibili quando raffredda per bene) e presenta la stessa morbidezza. Proprio per tale motivo si mantiene morbido anche il giorno successivo, e quello ancora dopo, senza doverlo riscaldare (ma se lo fate è ancora meglio 😛 ). E poi babà, per la stessa forma! 😉 Come ripieno potete metterci quello che volete: da sempre ci metto pancetta dolce e prosciutto cotto a cubetti, scamorza, e vari formaggi grattugiati; ovviamente si possono usare anche verdure, ad esempio sarebbe da provare con gli asparagi (visto che ormai è il periodo giusto…e io li adoroooooo!!!), o con zucchine, melanzane ed altro ancora.

2015-04-16 20.34.39

Dunque, iniziamo con la preparazione di questo rustico, che delizierà il palato di grandi e piccini. 🙂 Ingredienti:
4 uova,
300 g farina manitoba,
300 g farina 00,
1 cucchiaino colmo di sale,
2 cucchiaini di zucchero,
250 g scamorza,
200 g pancetta dolce a cubetti,
200 g prosciutto cotto a cubetti,
45 g parmigiano grattugiato,
45 g pecorino romano grattugiato,
300 ml di latte tiepido,
80 ml di olio,
1 bustina di lievito di birra (o 1 cubetto).

2015-04-16 20.39.50

Procedimento:
Iniziate con il mescolare le farine (precedentemente setacciate), con zucchero e sale: a questo punto, riscaldate il latte e appena tiepido (non bollente altrimenti muore il lievito 😦 , e questo non vogliamo che succeda), aggiungete il lievito con 2 cucchiaini della miscela di farina, zucchero e sale. Mescolate energicamente, coprite con carta trasparente e lasciate riposare per 10-15 minuti: dopo questo periodo di tempo vedrete delle beeelle bolle di lievitazione con una bella schiumetta! 😀
Questo passaggio è consigliato farlo in un bicchiere alto e stretto, in modo da velocizzare e facilitare il processo di lievitazione (purtroppo ho dimenticato di fare una foto, così vi mostravo il risultato- soddisfacente- ottenuto) 😀

2015-04-16 20.32.50

Dunque, aggiungete questo “lievitino” alla restante farina, avendo cura di aggiungere anche l’olio ed iniziate ad impastare: in questo caso, l’impasto è molto appiccicoso, quindi se non volete sporcarvi le mani potete usare una forchetta, anche se il mio consiglio è sempre quello di usare le mani (in senso buono 😛 ) perchè così riuscite a controllare meglio la consistenza che deve avere l’impasto (anche in generale, con altri impasti), proprio per questo motivo spesso la mia impastatrice mi richiama per essere sfruttata 😄 Comunque sia, una volta ottenuta una consistenza omogenea e senza grumi, aggiungere i formaggi grattugiati, i salumi e la scamorza tagliati a cubetti. Continuate a mescolare ed impastare, e una volta fatto tutto, versate il composto all’interno di uno stampo imburrato ed infarinato: lo stampo ovviamente se è quello del babà classico, rende ancora di più; può essere anche più piccolo, in questo modo avrete un babà più alto, facendo attenzione però che non sia troppo piccolo altrimenti poi fuoriesce tutto. 2015-04-16 20.36.31

Coprite il tutto con carta trasparente e con un panno umido e lasciate lievitare al coperto per circa 2 ore, ma anche 2 ore e 30 minuti; dopo la lievitazione, scoprite il babà e infornatelo a 180°C e cuocere per 45-50 minuti. Per verificare la cottura occorre sempre la prova stecchino, o con uno spaghetto.
Una volta cotto, sfornatelo e capovolgetelo in un piatto da portata: è ottimo caldo, ma rende molto anche da tiepido e freddo 😀 Perfetto per le scampagnate, per le feste di compleanno e simili.

2015-04-16 20.29.21

Per questa ricetta preferisco usare sempre l’olio di semi di girasole al posto di quello di oliva o extravergine d’oliva, semplicemente perchè, almeno per me, è sempre un pò forte (soprattutto quello EVO) e quindi lo sento di più rispetto agli altri sapori. Ma voi sentitevi liberi di usare qualunque vogliate! 😉
Per i formaggi, scegliete quelli che più vi piacciono, visto che ce ne sono tanti potete sbizzarrirvi in diversi modi! 😀
A questo punto, il mio obbiettivo è quello di preparare il babà dolce, bagnato al rhum e con tanta crema e fragole!! Se il tempo consente (inteso come tempo libero a disposizione), sarò contentissima di prepararlo e di mostrarvi il risultato, ma ancora di più, mostrarvi questa ricetta tipica di Napoli ed apprezzata in tutta Italia. Ma che dico?! In tutto il mondo, insieme ad altre ricette buonissime e gustosissime della nostra terra (intesa come Italia, ovviamente) 😉
E allora, vi do appuntamento alla prossima ricetta, augurandovi una dolcissima domenica! 🙂
A presto e buona cucina! 😀

Annunci

8 thoughts on “Diversamente Babà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...