Una crostata morbida fruttata e tanti auguri!

Questa volta non ci sono gli intolleranti alle uova ma c’è un allergico a vari tipi di frutta, anzi si fa prima a dire quale frutta può mangiare!! 😄
Ed anche questa volta, quindi, una ricetta per accontentare un pò tutti in famiglia. Questa crostata l’ho realizzata per la prima volta proprio un anno fa, per una mia cara zia. mi era piaciuta tantissimo per la freschezza, dovuta alla frutta, e per la morbidezza dovuta alla base: non una crostata fatta di frolla friabile, ma una crostata fatta di un impasto con una consistenza più compatta, simile al pan di spagna ma non del tutto. La crema, l’anno scorso, era una normale crema pasticcera, questa volta è diversa: al posto del latte ho usato la spremuta di arance fresca…e non vi dico il profumo!! Come frutta ho usato le immancabili ananas, le arance (quasi ultime di stagione) e banana (un frutto di tutte le stagioni!).

2015-05-03 16.15.45

Ovviamente, per questa occasione, sia della crema che della base, ho usato la dose doppia, ma potete tranquillamente dimezzare per farne una sola. Una resterà qui a casa, anche per festeggiare il compleanno del mio vecchietto di casa…mio PADRE. Dal momento che in settimana non sono riuscita ad accontentarlo, almeno oggi mi sono dedicata solo a lui, ho preso possesso della cucina e ho elaborato queste crostate. L’altra è per un altro mio carissimo zio, non sempre lo vedo e quindi ogni tanto ci vuole 😀
Iniziamo, dunque, con le ricette!! Considerando che è doppia dose, per due crostate morbide con diametro di 26 cm, usando il famoso stampo “furbo”, con la cavità al centro.

Ingredienti per la base:
4 uova,
200 g di zucchero,
aroma vaniglia,
300 g di farina,
160 g burro ammorbidito a temperatura ambiente,
200 mL di latte.

Ingredienti per la crema:
500 mL di spremuta di arance,
200 g di zucchero,
aroma vaniglia,
80 g di farina,
2 uova.

Per decorare:
2 banane,
2 arance,
ananas sciroppato,
gelatina alimentare.

2015-05-03 16.17.52

Procedimento:
iniziamo con la preparazione della crema. In un tegame, sbattere le uova con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso ed omogeneo; aggiungere la farina setacciata e continuare a mescolare cercando di evitare la formazione di grumi. A questo punto completare con il succo di arance fresche, porre il tegame sul fuoco e cuocere fino a bollore e fino a quando non si addensa il tutto. Una volta preparata la crema, fatela raffreddare e copritela con pellicola trasparente, facendola aderire alla superficie della crema.

2015-05-03 16.20.54

Passiamo alla preparazione delle basi: montare le uova con lo zucchero e l’ aroma, aggiungere il burro ammorbidito. Una volta assorbito il burro, aggiungere il latte ed infine gli ingredienti secchi (farina e lievito) setacciati precedentemente. Versare il composto in due stampi furbi, imburrati ed infarinati, e cuocere a 180°C per circa 20-25 minuti.
Una volta cotti, sfornate, fate raffreddare e togliete dagli stampi.

2015-05-03 16.14.38

A questo punto, riempite la cavità con la crema, stendendola con una spatola o un coltello e decorate con la frutta. In questo caso sentitevi liberi di usare qualsiasi tipo di frutta per la decorazione.
Per la crema potete sostituire il succo di arancia con il latte, o con altri liquidi.
Terminata anche la decorazione, spennellate la frutta con la gelatina alimentare. In questo caso, preferisco sempre usare un pennello per sistemare la gelatina, perchè colarla sopra e vedere quello strato più spesso non mi fa un bell’ effetto, anche perchè non mi piace sentirla molto.
Detto ciò, faccio i miei auguri al mio grande papà, che anche quando è stanco riesce ad ascoltarmi e a darmi sempre i consigli migliori. AUGURI PAPA’!!! e grazie perchè spesso ti annoio con i miei problemi, soprattutto quelli universitari (ce ne sono sempre troppo..ahimè! -_- ) , perchè ci sei sempre per qualsiasi cosa!!

TI VOGLIO davvero TANTO BENE!! ❤  🙂

2015-05-03 16.19.22

Vi auguro una buona domenica, una buona serata e vi aspetto per la prossima ricetta!! 😉

Ciao! 😀

 

Annunci

14 thoughts on “Una crostata morbida fruttata e tanti auguri!

    • Ti ringrazio!! Mi piace molto sostituire il latte nelle creme e negli impasti con altri “liquidi”… lo stampo furbo in pratica presenta una cavità al centro, in modo tale che, dopo la cottura, capovolgendolo lascia questa cavità che puoi riempire con creme, ganache e simili. E’ lo stesso stampo che si usa per la famosa torta lindt che ormai ha spopolato!! spero di essere stata chiara nella spiegazione ehehe… ^_^”’
      Buona giornata e grazie ancora 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...