Arancini Siciliani…o quasi

Se non fosse per il fatto che il riso un pò gonfia, ne avrei mangiate parecchie di queste palle di riso (come le chiamiamo qui a Napoli). In realtà parliamo di arancini, realizzati questa volta con non tutti gli ingredienti solitamente previsti dalla ricetta classica. Alcuni non li ho usati sempre per i vari motivi di allergia.
Però per chi per la prima volta li fa, questa ricetta va più che bene!!
Sono bianchi, nel senso che il riso non è con il sugo, e l’interno invece ha tanta carne macinata, tanti piselli, un pò di sugo e un pochino di mozzarella.
Ovviamente se fatti a mano, non saranno delle sfere perfette ma almeno un pochino ci avviciniamo.
Le potete fare di qualsiasi grandezza, anche se a me escono sempre della misura di un’arancia del tipo Washington XD Lo so…sono esuberante 😀
Per la cottura è sempre meglio la frittura, che anche se non è molto salutare, ma questi sfizi così devono essere cotti con la frittura. Nel forno potrebbero schiacciarsi o comunque aprirsi.
Una volta fatti, potete anche congelarli, come ho fatto anche io, per poi cuocerli quando ne avete voglia, lasciandoli per qualche oretta fuori dal congelatore.

IMG_1083

Ora…passiamo alla ricetta!! 😀

Ingredienti per circa 50 arancini di grandezza media:
1,3 kg di riso,
3 litri di acqua,
3 cucchiaini di sale,
100 g di burro,
1 bustina di zafferano,
250 g parmigiano grattugiato.

Ingredienti per ragù:
400 g carne macinata,
400 g piselli,
100 g concentrato di pomodoro,
50 g parmigiano grattugiato,
olio q.b.,
sale q.b,
circa 50 mL di vino bianco,
pepe q.b.,
origano q.b.,

Ingredienti per farcire e cuocere:
ragù,
200 g di scamorza,
pan grattato q.b.
olio per friggere q.b..

IMG_1089

Procedimento:
iniziamo col cuocere il riso. Fate sciogliere il burro ed aggiungete il riso. Fate tostare il riso girando con un cucchiaio di legno. Aggiungete l’acqua e lasciate cuocere il tempo necessario, mescolando di tanto in tanto. Aggiungete il sale e lo zafferano.
Una volta cotto e fatto leggermente raffreddare, aggiungete il parmigiano grattugiato e mescolate. Se volete che si raffreddi più rapidamente, versate il riso su una spianatoia e fatelo raffreddare.
Nel frattempo, preparate il ragù.
Per quanto riguarda i piselli, ho usato quelli congelati, quindi li ho prima fatti bollire in un pentolino con l’acqua e poi li ho scolati e aggiunti al ragù. Quindi per il ragù, nel pentolino versate la carne macinata con l’olio, il sale, il pepe, e fate cuocere per 5 minuti, mescolando. Aggiungete i piselli e il concentrato di pomodoro. Quando inizia a seccarsi un pochino, aggiungete il vino bianco e una spolverata di origano (questa è un’aggiunta che ho fatto io perchè adoro questa spezia 😛 ). Fate cuocere il tutto per circa 20 minuti coperto, in pratica fino a quando la carna non si è cotta per benino. Lasciatelo raffreddare ed aggiungete il parmigiano.
A questo punto, iniziamo col preparare queste palline di riso: in una mano ponete il riso (quantità pari ad un cucchiaio o poco più), al centro versate un cucchiaino di ragù e ci posizionate uno o due quadratini di scamorza. Chiudete per bene e passate per il pan grattato. Fate questa operazione fino a quando non termina il riso e il ragù.

IMG_1100
Una volta fatti, li conservate in frigo fino al momento della cottura, oppure nel congelatore se li volete cuocere dopo qualche giorno o all’occorrenza!
Se li usate subito, allora cuoceteli in abbondante olio per frittura, e se volete, salateli una volta cotti. 😉
Vi ricordo che questa non è proprio la ricetta originale degli arancini (o arancine o palle di riso), ma comunque si avvicina e da soddisfazione! Inoltre potete usare anche il doppio dello zafferano che vi ho scritto, per far venire il riso più giallo e più saporito. 😉
Oltre a farli così. potete anche realizzarli con il sugo usato nel riso però, oppure cambiare il ripieno, facendolo ad esempio con funghi, scamorza, piselli, prosciutto cotto, o con le verdure e provola. Sbizzarritevi!! 😀
Per il riso, usate il tipo originario(o arborio, ribe o roma), che è ottimo per i timballi e per le minestre…quindi ottimo anche per il Sartù! 😛

IMG_1086

A presto con un’altra ricetta rustica!! 😉

 

3 thoughts on “Arancini Siciliani…o quasi

  1. Il sartù ho scoperto da poco cos’è!
    Gli arancini sono buonissimi! Io li adoro sia “sporchi” di sugo, che ripieni proprio oppure bianchi… Sempre, insomma! Li ho fatti solo bianchi, con ripieno di formaggi e prosciutto cotto 😀

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...