Archivio tag | foodblog

Un Tag al giorno toglie la noia di torno

Inaspettatamente è arrivata un’altra nomina!! 😀
E per questa ringrazio Ricette di casa mia

Iniziamo subito con le regole della nomina:

  • Nominare 15 blog ed avvisarli;
  • Ricorda che non si può nominare se stessi e la persona che ti ha nominato;
  • Consentite di dare la possibilità ad altri blogger;
  • Scrivere un post per mostrare il vostro premio;
  • Scrivere una breve storia di come è incominciato il proprio blog e dare uno o più consigli ai nuovi blogger;
  • Ringraziare la persona che ti ha nominato.

A questo punto mi tocca raccontavi di come è nato questo blog. Beh…diciamo che ho iniziato ad appassionarmi alla cucina e in particolare alla pasticceria, qualche anno fa, a cavallo tra il primo ed il secondo anno del percorso universitario. Questa passione è nata un pò come valvola di sfogo, come antidepressivo…un modo divertente ma serio di trascorrere il tempo e di allontanare i pensieri un pò cupi di quel periodo. L’avvicinarmi alla pasticceria mi ha reso più solare, più spensierata, più ordinata e più determinata nel raggiungimenti di diversi obbiettivi. E allora dopo qualche anno, dopo aver cercato di migliorare anche la tecnica (anche se manca ancora molto XD ), la decisione di aprire il blog, per raccogliere tutte le ricette e gli esperimenti, per condividere piccoli “segreti” e tecniche apprese con il tempo e metterle a disposizione di chi si avvicina alla pasticceria. Un modo per condividere anche le ricette di famiglia e raccontare ogni volta qualcosa di me. L’idea mi è piaciuta molto e solo dopo qualche mese ho preso la decisione di aprire il blog, e di cancellare quello che era un piccolo diario personale. Questa è stata la decisione più importante e la migliore che abbia mai preso, ma soprattutto mi ha reso molto felice.

E dopo questo sproloquio, passo alla nomina dei 15 blog!! 😀
Nomino:

Buon divertimento e buone nomina!! 😀

A presto 😉

Annunci

Un anno di blog e tanto cioccolato!

Molto probabilmente il grande ed inimitabile e bravissimo Ernst Knam, dopo questa ricetta, non mi farebbe toccare più neanche un pezzetto di cioccolato. Mea culpa!! Cosa ho fatto per arrivare a questa riflessione? Beh, avete presente la famosa torta mocaccina di Knam (che, tra l’altro sta spopolando sul web)?? Ho avuto il coraggio di cambiarla e modificarla, però giuro che l’ho fatto solo perchè mi mancavano gli ingredienti! Per tale motivo, semmai dovessi leggere questo articolo, ti chiedo perdono Knam XD
Comunque sia, le modifiche sono solo nella crema pasticcera, nella crema al caffè e nelle dosi della crema al caffè (ma senza caffè): infatti per la crema pasticcera del maestro erano previsti circa 12 tuorli (considerando mediamente il peso di ogni tuorlo) e io ho usato la ricetta di famiglia, o meglio di mia madre che ne prevedeva solo 4, e poi nella crema al caffè ho mancato il caffè solubile, solo perchè non lo usiamo molto a casa, soprattutto io che non sono una bevitrice di caffè (in pratica mi porta sonnolenza XD ). A parte queste modifiche, il risultato è buono lo stesso, si sente molto il cioccolato fondente, ma la presenza del cioccolato bianco, o meglio della ganache, equilibra il tutto…per non parlare poi della frolla..mai fatta una così buona!! Penso che almeno questa ricetta non l’abbandonerò più!! ❤

WP_20150711_15_56_17_Pro
Ovviamente per festeggiare anche il primo anno del  blog (un pò in ritardo), non potevo non provare una ricetta di Knam, il mio idolo della pasticceria, anche se poi la ricetta l’ho modificata 😛 però diciamo che mi ha dato l’ispirazione. L’unica cosa per cui sono rimasta male è stata per la decorazione, ma con questo caldo mi inceppo sempre col cioccolato e le temperature africane della cucina. Ma fa niente, ho recuperato con un pò di frolla cotta avanzata e qualche pezzetto di cioccolato fondente. Il risultato è stato comunque apprezzato. Come se non bastasse, in quella giornata mi ero cimentata anche con alcune decorazioni con la frutta, in particolare con le palline di melone, ed infatti ho fatto anche una crostata morbida di frutta e crema pasticcera (rimasta dalla review della mocaccina), usando una base con gli albumi rimasti dalla crema, della serie “non si butta via niente!” 😀
In tutto ciò, vi esprimo, come una bambina quando va al parco giochi, la mia felicità nel dire che finalmente il percorso universitario volge al termine, ed infatti prossimamente potreste trovare una bella torta, anche se da masochista vorrei provare a fare proprio un buffet. Dai Martina che ce la fai!! E speriamo bene, per tutto 😛

Adesso, basta chiacchiere inutili ed arriviamo al sodo…RICETTA! 😀 Continua a leggere